È stato usato l’aggettivo “sporca”. Quando si definisce così una partita o una vittoria, non viene sempre adoperato con accezione negativa. Significa che una squadra, non potendo mettere in campo le qualità migliori, spettacolo, divertimento, joy of life, a causa di differenti ragioni, riesce a offrire prestazioni sempre positive grazie alla determinazione, allo spirito di sacrificio, alla feroce carica agonistica in ogni duello sul campo.
Comune denominatore, tra una partita spettacolare ed una più collosa e sofferta, è l’emozione che i Ragazzi di Stefano Pioli hanno saputo trasmettere anche contro il Torino.


Ci aspettavamo una sfida difficile, complicata, combattuta perchè i granata erano già stati bravi e competitivi nelle partite con grandi avversari come Juventus e Napoli. Parlavamo di emozioni. Vedere, per esempio, Theo Hernandez, solo tre giorni prima ancora a casa per il virus, entrare in campo, aiutando i compagni a lottare al limite dell’area e riproporsi con le sue fughe devastanti, nonostante le gambe non fossero ovviamente calde come sempre, ebbene è stato splendido. Tutti però, proprio tutti, hanno dimenticato le scorie dei pesanti sforzi psicofisici, ai quali sono stati sottoposti nelle ultime settimane. Un plauso particolare al monumentale Tonali, al quale è stata riservata la giusta standing ovation, per una prestazione che è riuscita a conciliare la solita qualità e il tradizionale nitore in ogni sua giocata con la forza e l’efficacia nel contrasto e nella corsa.
A conclusione della terza tappa del campionato, tre colli hors categorie da scalare, difficili, pericolosi, complicati.
Prima la Roma di Mourinho, con una rosa di prima grandezza. Poi il match “dentro o fuori” contro il Porto. Per concludere il derby. Il Milan non teme nessuno, ma Stefano Pioli vuole avere finalmente la possibilità di schierare la sua formazione migliore. Quindi obiettivo primario il recupero di Rebic e Diaz, innanzitutto, con la crescita di condizione poi dei giocatori a lungo obbligati al riposo forzato. Quindi avanti con lo scopo di divertire e soprattutto di vincere!