Milan-Lazio, una classica del nostro calcio, una sfida che promette spettacolo: da una parte i rossoneri di Pioli, in vetta alla classifica, dall’altra i biancocelesti di Inzaghi, reduci dal prestigioso successo sul Napoli…

La forza del gruppo

Chi immaginava un Milan dipendente da Zlatan Ibrahimovic, evidentemente, si sbagliava: anche senza lo svedese, la squadra di Pioli non ha deluso, conservando la testa della classifica grazie alla forza di un gruppo compatto e maturo, capace di fare a meno del suo uomo più rappresentativo!

Ciro Il Grande

A trascinare la Lazio è sempre Ciro Immobile, inappellabile sentenza in zona gol: il centravanti biancoceleste segna in tutti i modi e da ogni posizione, ispirato da un Luis Alberto illuminante!

Centrocampo inedito per Pioli

Scelte obbligate per Pioli a centrocampo: agli infortuni di Bennacer e Tonali si aggiunge la squalifica di Kessié, che lascia a disposizione del tecnico rossonero i soli Krunic e Calhanoglu, che dovrà quindi adattarsi nell’inedito ruolo di mediano…

Dubbio Leiva per Inzaghi

Più abbondanza per Simone Inzaghi, che potrà contare sui suoi uomini migliori, a cominciare da Immobile in attacco, che farà coppia con Correa… Unico dubbio a centrocampo, dove Lucas Leiva è ancora in forse: non dovesse farcela, pronto Escalante, favorito su Cataldi…

Tutto può succedere

Nel calcio, come nella vita, tutto può succedere, specie in una sfida che mette di fronte due grandi squadre: vedo leggermente favorito il Milan perché guarda tutti dall’alto della classifica e perché avrà il vantaggio di giocare in casa, ma la Lazio può dire la sua! Del resto, quando puoi contare sul capocannoniere dell’ultima Serie A, puoi battere chiunque… Mi aspetto una partita ad alto tasso di spettacolarità, tra due formazioni che esprimono un bel calcio e non rinunceranno ad attaccare per fare entrambe bottino pieno… Buon divertimento!