Sembrava tutto fatto, e invece no. Tra i tanti affari sfumati della storia del calciomercato, c’è anche quello che ha (quasi) visto Alan Shearer, miglior marcatore di tutti i tempi in Premier League con 260 centri, passare al Genoa del presidente Preziosi…

Era l’anno della valigetta

Ma andiamo con ordine. E’ il giugno del 2004 quando il vulcanico Presidente Preziosi, che pochi mesi prima ha liquidato il Como per acquistare il Genoa e “puntare allo Scudetto della stella”, pianifica un mercato da urlo per riportare il Grifone in serie A. Per intenderci, siamo nel famoso anno “della valigetta”: con i rossoblù di Serse Cosmi e Diego Milito dominatori della serie B ma poi retrocessi a fine a stagione a causa di una valigetta contenente denaro valutata come prova principale della combine della gara tra Venezia e Genoa. Risultato: verdetto del campo ribaltato e liguri retrocessi in serie C.

“E’ fatta per Shearer!”. Anzi no

Ecco, quell’anno Enrico Preziosi contatta tutte le principali testate genovesi e se esce con una vera e propria bomba di calciomercato: Alan Sherear, la scarpa d’oro del 1996, è pronto a venire al Genoa. Ma come? Proprio lui, nato a Newcastle, che è bandiera della squadra della sua città dal 1996, è pronto a lasciare l’Inghilterra per la serie B italiana? Sì, proprio così. Il motivo? E’ da sempre innamorato del Genoa e dell’atmosfera di Marassi, lo stadio più inglese inglese della serie A. Passano pochi minuti e la notizia viene riportata da tutti i media, liguri e nazionali. Si parla anche di un contratto triennale per il bomber, allora 34enne, e per un ruolo da chioccia per i giovane e rampante Diego Milito, futura promessa del calcio genoano.

La città ribolle di gioia, ma poi…

La Genova rossoblù esplode di gioia. Fa caldo, quell’estate e i tifosi genoani si riversano per le strade per festeggiare la notizia: uno degli attaccanti più forti della storia del calcio ha scelto i Genoa, nonostante la serie B. Segno evidente dell’impegno di Enrico Preziosi, industriale nel settore dei giocattoli che qualcuno guardava con malocchio per il trattamento riservato al Como. La soddisfazione di una Piazza che attende da anni il riscatto corre anche via web, dove blog e forum parlano solo di Sherear. Ma poi, d’improvviso, la doccia gelata.

“Era solo uno scherzo”

Non è vero niente, Sherear non verrà al Genoa. Parola di Enrico Preziosi, lo stesso uomo che poche ore prima aveva illuso la piazza genoana, se ne esce così in un’intervista al Secolo XIX:

Non e’ vero niente: Sherear non e’ mai stato nei nostri sogni. Mi chiamano Joker e al Joker piace scherzare. E l’altra sera ho giocato

Poche e fredde parole che hanno avuto il potere di spezzare un sogno, quello del popolo genoano, che ancora oggi rinfaccia a Preziosi quella follia. Ma come si spiega il dietrofront di Preziosi? E’ stato davvero solo uno scherzo oppure la trattativa è saltata proprio sul più bello? Non lo sapremo mai. Resta solo i rammarico di non aver mai visto il top scorer della Premier League calcare i campi della nostra serie A…

Copy: dma365