Precipita la situazione in casa Barcellona: non bastasse il sorpasso del Real Madrid in classifica, con le merengues a +4 sui rivali a 5 giornate dalla fine, ora anche il rinnovo di contratto di Leo Messi agita l’ambiente blaugrana

Messi-Bartomeu ai ferri corti

Ferito dalle vicissitudini societarie, scosso dalle lotte intestine in seno al club, El Diez starebbe davvero ponderando una riflessione per il prosieguo della sua carriera, al di là delle smentite di rito. Lo riferisce Cadena Ser, che aggiunge che Messi avrebbe momentaneamente interrotto le trattative per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2021. Un chiaro segnale al Presidente Bartomeu, convolto nell’ormai famosa spy story che ha mandato su tutte le furie i giocatori blaugrana.

La conferma di Setien

Anche Quique Setien, attuale tecnico blaugrana, ha confermato i dubbi di Leo ai microfoni dell’emittente spagnola Cadena Ser:

Messi con noi il prossimo anno? Lo spero proprio. Cercheremo di convincerlo a restare facendogli vedere che abbiamo un progetto vincente

I dubbi di Leo

Da una parte c’è l’amore (indissolubile) per Barcellona e il Barcellona. Messi è stato praticamente adottato dalla capitale catalana quando era ancora un bambino, e qui -grazie alle cure del club- ha risolto i problemi fisici che lo attanagliavano. Dall’altra la voglia di mettersi in gioco in un altro campionato, stimolato da duello a distanza con Cristiano Ronaldo, che ha già vinto tutti e tre i principali tornei del Vecchio Continente. Infine c’è la nostalgia di casa: Barcelona, come detto, gli ha dato tutto, ma Messi si sente profondamente argentino e rosarino in particolare: un’ultima avventura tra le fila del club che lo ha lanciato nel grande calcio potrebbe essere l’ideale per il sei volte pallone d’oro. E i tifosi del Newell’s Old Boys già sognano un ritorno a casa della Pulce