Vuoi Lukaku? Preso! Vuoi Moses? Preso! Vuoi Giroud? No, costa troppo! Non sempre Beppe Marotta esaudisce i desideri di Antonio Conte… Era accaduto anche ai tempi della Juventus, quando l’allora Direttore Generale bianconero aveva propinato al tecnico leccese quelle idee low cost che al Mister proprio non piacciono!

Da Bendtner ad Anelka

Beppe Marotta è forse ancora oggi il miglior dirigente sulla piazza, ma non sempre le sue scelte si sono rivelate indovinate… Pensate a Nicklas Bendtner, colpo last minute dell’estate 2012, approdato alla Juventus al posto di Berbatov, che preferì il modesto Fulham alla Vecchia Signora… Antonio Conte non fece certo i salti di gioia per l’arrivo del danese, che in bianconero giocò appena 10 partite con 0 gol all’attivo prima di essere rispedito indietro come un pacco postale! Se errare è umano, perseverare evidentemente è marottianamente diabolico, perché nel gennaio 2013 l’allora Direttore Generale juventino partorisce un’altra delle sue idee low cost, mandando il tecnico salentino su tutte le furie: per rinforzare l’attacco ecco l’esperto Anelka, di ritorno dalla Cina! Il francese riesce nell’impresa quasi impossibile di raccogliere un minutaggio ancor più esiguo di quello concesso a Bendtner: solo 2 partite e nessuna rete a referto!

Da Sanchez a Slimani

Corsi e ricorsi, li chiamava Giambattista Vico e aveva ragione, perché la storia si ripete all’Inter: in estate Conte chiede Dzeko come alternativa a Lukaku, ma Marotta non ha intenzione di scucire i 15 milioni che servono per strapparlo alla Roma e opta per il prestito di Sanchez, non esattamente la controfigura del bosniaco, e per di più reduce da una stagione disastrosa tra le file del Manchester United… Il tecnico leccese torna alla carica a Gennaio e indica in Olivier Giroud il perfetto sostituto del centravanti belga, ma anche questa volta il Direttore Generale nerazzurro si rifiuta di allarga i cordoni della borsa e si butta a pesce sul solito profilo low cost: l’identikit è quello del modesto Slimani, 31enne algerino di proprietà del Leicester attualmente in prestito al Monaco… Siamo certi che neppure stavolta Conte farà i salti di gioia… Scommettiamo?