Lo chiamano Re Mida, perchè tutto quello che trasforma -calcisticamente parlando- trasforma in oro. Sì, perchè Ralf Rangnick di talenti ne ha scoperto parecchi. Non ultimo il bomber più corteggiato d’Europa: quell’Erling Håland che sta facendo le fortune del Borussia Dortmund. Scopriamo insieme la Top 5 dei giocatori scoperti dal tedesco…

#5 Diego Demme

E’ arrivato al Napoli dal Lipsia tra lo scetticismo dei tifosi ma, nel giro di poche partite, si è dimostrato un centrocampista prezioso in entrambe le fasi. Scoperto da Rangnick e pagato appena 350mila euro dal Paderborn, è stato rivenduto ai partenopei per oltre 12 milioni di euro. Ben spesi, a dire il vero…

#4 Timo Werner

Il bomber del Lipsia è il primo -nella storia recente della Bundesliga- a contendere lo scettro di capocannoniere a un certo Lewandowski. Centravanti completo dotato di fisico possente e grande fiuto del gol, fu acquistato per 14 milioni di euro dallo Stoccarda da Rangnick. Oggi il suo valore è più che quintuplicato: base d’asta 80 milioni di euro.

#3 Sadio Mané

Oggi è Campione d’Europa (e del Mondo) in carica con il Liverpool e il suo proverbiale cambio d passo ha fatto letteralmente impazzire le difese d’Europa, ma ieri Sadio Mané era un’intuizione (felicissima) di Rangnick, che lo portò a Salisburgo per 4 milioni di euro e lo cedette al Lille a sei volte tanto (24 milioni di euro).

#2 Erling Håland

Vent’anni e già una valanga di reti sulle spalle del talento norvegese, universalmente riconosciuto come la grande rivelazione sportiva della stagione calcistica. Fu Rangnick, tanto per cambiare, a scovarlo tra le fila dei norvegesi del Molde per 5 milioni di euro, fu sempre lui a rivenderlo per otto volte tanto (45 milioni), anche se come è noto una fetta consistente dei ricavi spettò all’agente Mino Raiola.

#1 Firmino

Negli ultimi mesi si è tolto lo sfizio di diventare campione d’Europa e del mondo col Liverpool (segnando il gol decisivo nella finale in Qatar) e di vincere la Copa America con la nazionale brasiliana, ma la parabola di firmino è partita da lontano, sotto l’egida di Rangnick. Fu lui a prelevarlo dal Brasile (pagandolo 4 milioni di euro) portandolo all’Hoffenheim, per poi rivenderlo ai Reds a 10 volte tanto: 40 i milioni di euro spesi per il suo cartellino dal club inglese.