Fresco di conquista della finale di Champions League, Thiago Silva diventa ora uno dei pezzi pregiati del mercato degli svincolati: un’opportunità che si fa a maggior ragione interessante alla luce della difficile situazione economica in cui versano molti club…



Addio Psg

Thiago Silva, 36 anni, lascerà il Psg a fine stagione, dal momento che il suo sodalizio in scadenza con il club transalpino non verrà rinnovato: otto anni dopo, il centrale brasiliano si appresta dunque a lasciare Parigi. E forse lo farà da Campione d’Europa in carica.



Ibra-bis?

Le grandi prestazioni in Champions hanno riacceso i riflettori su un giocatore che sembrava destinato al ritorno in Brasile: Thiago, a 36 anni, ha dimostrato di poter essere ancora un difensore affidabile, specie per quelle squadre che devono ricostruire la mentalità vincente con l’innesto di grandi campioni. Il precedente di Ibra, del resto, ha già fatto scuola: ecco perchè il Milan potrebbe chiudere il cerchio riportando all’ovile i due giocatori le cui cessioni avevano aperto la crisi rossonera. Al momento però non ci sono offerte concrete, solo suggestioni di mercato: Thiago segue con attenzione l’evolversi della situazione in casa rossonera, anche perché il Milan è rimasto nel suo cuore, e sarebbe felice di poter proseguire la propria carriera in Italia. Il centrale di Rio De Janiero ha militato per tre stagioni in rossonero (tra il 2009 e il 2012) vincendo uno Scudetto e una Supercoppa Italiana.



“Futuro? Non adesso”

Il futuro di Thiago Silva è ancora tutto da scrivere, come dichiarato dallo stesso centrale brasiliano al termine della semifinale vinta dai parigini contro il Lipsia:

Ho detto al mio agente di lasciarmi tranquillo, almeno in questo momento, poi dovremo sederci insieme e prendere la decisione che sia migliore per me

Prima però c’è una Champions da conquistare. Il futuro può attendere, almeno per ora.