Quando un calciatore che ha appena segnato trasforma la propria esultanza in una dedica alla donna che ama, anche il gol diventa una questione di cuore…

1) Di Lorenzo

Giovanni Di Lorenzo sta per diventare papà e per ringraziare la moglie della creatura che gli regalerà a breve, le dedica il gol segnato al Toro, imitando un’esultanza già vista in diverse occasioni sui campi di calcio: raccoglie il pallone e se lo infila sotto la maglia mimando il pancione!

2) Totti

Francesco Totti non ha mai nascosto l’amore per la sua Ilary, dedicandole più di un gol: il primo nel derby del 2002, quando l’allora capitano della Roma, dopo aver beffato Peruzzi con un cucchiaio dei suoi, sollevò la maglia in favor di telecamere, svelandone un’altra che recava la scritta 6 UNICA! Il secondo nell’ottavo di finale dei Mondiali 2006, quando Er Pupone festeggiò col pollice in bocca (così spesso si addormenta la Blasi) il gol che mando l’Italia ai quarti!

3) Batistuta

Indimenticabile la dedica di Gabriel Batistuta alla moglie Irina nella finale di Supercoppa italiana 1996 tra Milan e Fiorentina: il numero 9 viola segna su punizione e corre a bordo campo per gridare alle telecamere l’amore per la propria donna… “Irina te amo!!!”, urla l’argentino, mandandole un bacio…

4) Pato

I tifosi del Milan ricorderanno senz’altro Alexandre Pato esultare dopo un gol, mimando un cuore con le mani: una dedica per la moglie… Peccato che il matrimonio del brasiliano durò poco, complice Barbara Berlusconi…

5) Raul

Iconica l’esultanza di Raul Gonzalez Blanco, che festeggiava ogni gol baciando la fede nuziale, per la felicità della moglie, sempre nei pensieri dell’ex capitano del Real Madrid!