Quando il Ds ci vede lungo, capita che acquisti sui quali nessuno avrebbe scommesso si rivelino a sorpresa autentici affari…

1) Saelemaekers

Arrivato al Milan lo scorso gennaio in prestito dall’Anderlecht, Alexis Saelemaekers si è meritato la conferma con prestazioni di alto livello, diventando uno dei fedelissimi di Stefano Pioli! L’esterno belga si è fatto apprezzare per duttilità, impegno e continuità, ma quando Maldini lo ha portato in rossonero, nessuno avrebbe scommesso un euro su di lui e tutti avevano storto il naso!

2) Cavani

Quando nell’estate 2010 il Napoli preleva Edinson Cavani dal Palermo per 17 milioni di euro pareva che l’affare l’avesse fatto Zamparini, incassando un cospicuo gruzzolo per un centravanti che in 114 gare in rosanero aveva messo insieme appena 37 reti… I fatti però daranno ragione ad Aurelio De Laurentiis, che rivenderà l’uruguagio al PSG per 66 milioni, realizzando una plusvalenza da 55 testoni! In azzurro infatti il Matador segna valanghe di gol, aggiudicandosi il titolo di capocannoniere nella stagione 2012/13!

3) Cambiasso

Arrivato all’Inter a parametro zero nell’estate 2004, Esteban Cambiasso venne subito bollato come scarto del Real Madrid, che lo aveva bocciato, lasciando scadere il suo contratto senza troppe remore… In nerazzurro l’argentino si prenderà una clamorosa rivincita su chi non aveva creduto in lui, diventando uno degli eroi del leggendario Triplete targato Mourinho!

4) Nocerino

Alla Juventus non aveva entusiasmato, ma Antonio Nocerino ci riprova col Milan e questa volta non delude, anzi, stupisce: nessuno pensava che il centrocampista arrivato per 500.000 euro dal Palermo all’ultimo giorno di mercato si sarebbe rivelato l’uomo in più nella stagione dell’ultimo Scudetto rossonero…

5) Marquinhos

Sbarcato nella Capitale giovanissimo, Zeman ne intuisce il potenziale e lancia Marquinhos in Prima Squadra: il brasiliano ripaga la fiducia con una stagione strepitosa, imponendosi come uno dei più promettenti difensori in circolazione, alla faccia di chi lo aveva precipitosamente bollato come l’ennesimo bidone verdeoro raccattato dalla Roma!