Non solo Vazquez tra i grandi numeri 10 del Parma: ecco gli altri…

1) Zola

Erede di Maradona a Napoli, Gianfranco Zola passò al Parma nell’estate 1993 e con la 10 gialloblù sulle spalle deliziò il pubblico del Tardini, contribuendo al trionfo dei Ducali in Coppa Uefa nella stagione 1994/95!

2) Strada

Col pallone tra i piedi Pietro Strada ci sapeva fare, chiedete a Carlo Ancelotti, che lo allenò alla Reggiana e lo volle con sè anche al Parma… Una carriera che avrebbe potuto decollare quella del fantasista bresciano non fosse stata costellata di gravi infortuni che inevitabilmente finirono per condizionarne il rendimento in campo…

3) Ortega

Quando Ariel Ortega trascina il River Plate al trionfo in Copa Libertadores, col 10 sulle spalle, tutti vedono in lui il nuovo Maradona e Stefano Tanzi è convinto di aver messo a segno il colpo del secolo: si sbagliava purtroppo, perché il Burrito a Parma non riuscirà ad esprimere il proprio talento, pagando dazio ad un carattere bizzoso ed autolesionista!

4) Asprilla

A Parma Tino Asprilla ha lasciato il segno e tutti ancora oggi lo ricordano seminare avversari come birilli con la 10 gialloblù sulle spalle!

5) Nakata

Nel 1998 Hidetoshi Nakata segue le orme del pioniere Miura e sbarca a Perugia: in Giappone Hide è già una star e quel volpone di Luciano Gaucci ne intuisce la mediaticità prima ancora che il talento… Ci prova anche Stefano Tanzi, che lo porta a Parma e gli affida la maglia numero 10 gialloblù: il fantasista nipponico ripagherà la fiducia e i 60 miliardi spesi per strapparlo alla Roma con un contributo determinante al trionfo il Coppa Italia nella stagione 2001/02!