Non solo Sydney Van Hooijdonk tra i calciatori di seconda generazione, perché il talento, a volte, si trasmette di padre in figlio, altre invece no…

1) Paolo Maldini

Figlio del grande Cesare, storico capitano del Milan di Nereo Rocco, Paolo Maldini non soltanto ripercorre le orme del celebre padre, ma riesce persino a far meglio di lui quanto a numero di presenze e trofei vinti, diventando a sua volta bandiera rossonera e idolo dei tifosi! 

2) Kasper Schmeichel 

Non avrà vinto quanto papà Peter, ma Kasper Schmeichel, portiere anche lui come il più illustre genitore, può vantare nella propria personale bacheca uno storico titolo di campione d’Inghilterra col Leicester! Mica male, non è vero?

3) Federico Chiesa

Papà Enrico ha segnato valanghe di gol con le maglie di Samp, Parma, Fiorentina e Siena a cavallo tra anni ‘90 e 2000, ma Federico sembra avere davanti a sè un futuro ancor più radioso… Juventus e Inter farebbero carte false per averlo e la Nazionale di Mancini punta forte sul suo talento per sbaragliare la concorrenza a Euro 2020!

4) Justin Kluivert

Justin Kluivert ha talento e colpi da potenziale craque, ma sin qui non è riuscito ad imporsi tra le file della Roma e il paragone con papà Patrick, grande ex centravanti di Ajax e Barcellona, rimane al momento improponibile! 

5) Jordi Cruijff

Ci ha provato Jordi Cruijff, con impegno e professionalità, ma al leggendario Joann, suo padre, non era neppure degno di allacciare gli scarpini! La differenza tra i due era la strsss che passava tra un Jaguar e un tram a cavalli!