Non solo Eriksen: altri calciatori prima di lui hanno sperimentato il metodo Conte… Ecco 5 pedine divenute inamovibili nello scacchiere tattico di Antonio dopo aver faticato a trovare spazio inizialmente…

1) Vidal

Quello che oggi è unanimemente riconosciuto come un pupillo di Antonio Conte, che lo ha fortemente voluto di nuovo con sè all’Inter, faticò non poco a trovar spazio ai tempi del suo approdo alla Juventus: inizialmente escluso dal 4-2-4 di partenza dell’allora tecnico bianconero, il cileno divenne pedina inamovibile col passaggio all’ormai celebre 3-5-2!

2) Pogba

Ci mise un po’ anche Paul Pogba a convincere Antonio Conte, che aveva pensato inizialmente di girarlo in prestito altrove affinché facesse esperienza, ma il francese, dopo un inizio tra panchina e tribuna, segna un gol da urlo al Napoli e di lì in poi non esce più dall’undici titolare! 

3) Llorente

Pure Fernando Llorente inizialmente non ha vita facile con Antonio Conte, che lo relega quasi sempre in panchina finché a dicembre lo spagnolo non si conquista definitivamente una maglia da titolare al fianco di Carlitos Tevez! 

4) Alonso

Sbarcato a Londra con Antonio Conte, che lo aveva voluto al Chelsea, Marcos Alonso inizialmente deve fare tappezzeria in panchina, finché il tecnico salentino non passa al 3-5-2 e lo schiera quinto di sinistra a centrocampo!

5) Bastoni

Anche l’inserimento di Bastoni è stato lento, ma un po’ la giovane età e un po’ la presenza di un mostro sacro come Godin imponevano a Conte una certa prudenza: la crescita esponenziale dell’ex Atalanta però ha convinto il tecnico nerazzurro a dargli fiducia ed oggi i risultati si vedono!