Ad aprire il dibattito è stato lui stesso, nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di France Football: Romelu Lukaku è uno dei 5 migliori attaccanti al mondo. Lo ha dichiarato senza falsa modestia l’attaccante belga dell’Inter rispondendo a una precisa domanda circa gli obiettivi suoi e della squadra:

Siamo l’Inter e dobbiamo lottare per vincere lo scudetto, credo sia il minimo. Dal punto di vista tattico, del posizionamento e dei movimenti non sbaglio mai. Faccio parte dei primi 5 attaccanti al mondo. Se CR7, Messi o Lewandowski hanno superato i loro limiti, perché non potrei riuscirci anch’io? Chi fa attenzione ai dettagli vede tutto. Anno dopo anno miglioro e aggiungo qualcosa al mio bagaglio osservando. Questa è un po’ la mia droga

Le parole di Lukaku hanno quindi aperto il dibattito su quali effettivamente siano i 5 centravanti ad oggi più forti del mondo. Ecco la nostra lista che prende in considerazione solo le prime punte di ruolo, i ‘numeri 9’ del calcio di una volta…



La top 5 dei bomber del mondo

  • ROBERT LEWANDOWSKI (BAYERN MONACO)
    Quest’anno ha vinto qualsiasi cosa, gli è sfuggita soltanto la Scarpa d’Oro grazie alle grande stagione di Immobile che gli impedito l’en plein nonostante i 55 gol in 47 presenze. Una stagione da record, quella del polacco, proprio nell’unico anno in cui si è deciso di non assegnare il Pallone d’Oro. Peccato!

  • HARRY KANE (TOTTENHAM)
    Altro bomber di razza, roba da oltre 200 reti in 8 stagioni con la maglia del Tottenham: fate un po’ voi i conti di quale bocca da fuoco abbiano a disposizione Mourinho e Southgate, attuale c.t. della Nazionale inglese. Rimessosi in sesto dopo un brutto infortunio patito nel corso della scorsa stagione, Kane ha ripreso a segnare con una media realizzativa davvero invidiabile…

  • ERLING HÅLAND (BORUSSIA DORTMUND)
    L’anno scorso era una sorpresa, quest’anno è già diventato una certezza. E pensare che, per gli attaccanti, si dice sempre che la stagione della riconferma sia quella più complicata: non per un Fenomeno dell’area di rigore come Håland che, tra Salisburgo e Dortmund, ha chiuso la scorsa stagione con 46 reti all’attivo…

  • KARIM BENZEMA (REAL MADRID)
    Per lui parla un curriculum ricco di gol e di vittorie. Sia a Lione che a Madrid: del resto, non si resta per 12 anni il centravanti titolare del Real se non si hanno doti fuori dal comune. Benzema in carriera ha vinto veramente di tutto (tra cui 4 Champions League) a livello di club, ma non ha raccolto altrettante soddisfazioni con la maglia della Nazionale, lasciata già nel 2015 per ragioni extra-calcistiche.

  • ROMELU LUKAKU (INTER)
    E poi c’è anche Lukaku: sì, noi sposiamo la candidatura del belga, che in questo momento è -a buon diritto- uno dei 5 centravanti più forti del mondo! Classe 1993, il belga ha saputo assimilare il cambiamento tra Premier League e Serie A e migliorando dal punto di vista tattico e incrementando il suo bottino di reti…