Gira l’Olanda che l’America l’è granda” solevano dire un tempo le donne lombarde ai loro figli giramondo. Un modo come un altro per dire che, a volte, la bellezza c’è anche nelle piccole cose che ci circondano e non c’è bisogno di andarla a cercare dall’altra parte del mondo. Proprio come i gol: spesso e volentieri si vanno a cercare marcatori esotici per poi scoprire che la piccola Olanda ha sfornato così tanti bomber nella sua storia recente che mostri sacri come Marco Van Basten, Ruud Van Nistelrooy e Johan Cruijff sono fuori dalla top 5 dei marcatori più prolifici di sempre in maglia Oranje



#5 Arjen Robben (37 reti)

Mancino imprendibile sula fascia, Arjen Robben è considerato una delle migliori ali della storia del calcio. E, per avere conferma, basta dare una sbirciata al suo palmares, dove c’è davvero di tutto, avendo Robben vinto in tutti e quattro i paesi in cui ha giocato (Olanda, Inghilterra, Spagna e Germania). Peccato solo che in Nazionale non abbia avuto altrettanta fortuna: l’unica menzione è la medaglia d’argento vinta ai Mondiali 2010, ennesima delusione per gli Oranje, sconfitti tutte e tre le volte che hanno giocato una finale di Coppa del Mondo.

#4 Dennis Bergkamp (37 reti)

Lo chiamavano Non-Flying Dutchman (L’olandese non volante) con chiaro riferimento al terrore per gli aerei lasciatogli da un’esperienza amara ad Usa ’94: Bergkamp, pur rifiutandosi di partecipare a trasferte a lungo raggio, ha messo insieme ben 37 reti in 79 gare con la maglia dell’Olanda, legando indissolubilmente il suo nome all’Arsenal, squadra che gli offrì un’occasione di riscatto dopo l’amara parentesi all’Inter e dove giocò per 11 anni, fino al ritiro avvenuto nel 2006.

#3 Patrick Kluivert (40 reti)

A proposito di parentesi sfortunate, anche Kluivert ne fu vittima proprio a Milano, ma in maglia rossonera. Per il resto, la carriera del baby prodigio olandese parla valanghe di gol sia nei club (Barcellona soprattutto), che in Nazionale, dove con 40 marcature è il terzo bomber di sempre.

#2 Klaas-Jan Huntelaar (42 reti)

Klaas-Jan Huntelaar di squadre ne ha cambiate parecchie, trovando sempre la via de gol nei vari campionati (olandese, spagnolo, italiano e tedesco) dove è sceso in campo. Ma se si eccettuano le due parentesi in un grande club (Real Madrid e Milan), il Cacciatore ha trovato la sua dimensione allo Schalke 04, dove è riuscito anche nell’impresa di vincere Coppa e Supercoppa di Germania, gli unici trofei alzati al cielo lontano dall’Olanda. In Nazionale sono ben 42 le sue marcature.

#1 Robin van Persie (50 reti)

Una carriera all’insegna del gol, quella di Van Persie. Ne ha segnati ovunque, in tutti i modi possibili: dai colpi di testa alle punizioni. Dopo gli inizi al Feyenoord, la rapida ascesa in Premier con le maglie di Arsenal e Manchester United, prima dei due anni e mezzo al Fenerbahce e del ritorno a casa, per chiudere, con il club del popolo di Rotterdam. Impressionante il suo score in Nazionale: 50 reti in 102 presenze. Praticamente un gol ogni due partite: sarà difficile superare il suo record!