Uomo copertina non lo è mai stato, e non certo perchè non ne avesse le qualità. Sandro Nesta era così, un leader nato: silenzioso e poco appariscente davanti a microfoni e riflettori, insostituibile in campo. Nel giorno del suo compleanno, ripercorriamo insieme le grandi vittorie del numero 13 con le tre grandi maglie indossate in carriera: quella della sua Lazio, quella del Milan e quella azzurra.

1. Coppa delle Coppe 1998-1999

Un trofeo storico: il primo internazionale per Nesta, l’ultimo in assoluto assegnato dall’Uefa. La Coppa delle Coppe si estinse infatti quella notte a Birmingham dove, per l’occasione, la Lazio sfoggiò un insolito completo giallo…

2. Scudetto 1999-2000

Alzi la mano chi, tra i calciatori, non ha mai sognato di alzare al cielo uno scudetto con la maglia della propria squadra del cuore. Nesta c’è riuscito nel 2000 indossando la fascia di capitano della sua Lazio: si tratta del secondo trionfo di sempre per i biancocelesti.

3. Champions 2002-2003

Dopo lo Scudetto, arrivò per Nesta la gioia della Champions. Lui, che lasciò tra le lacrime una Lazio in dissesto finanziario con il solo obiettivo di alzare al cielo quella coppa. Quando firmò per il Milan dichiarò alla stampa: “Io erede di Baresi? Non scherziamo, mi basterebbe vincere la metà di quello che ha vinto lui”. Per la cronaca, Baresi vinse tre Champions con il Milan, Nesta si fermò a due…

4. Coppa del Mondo 2006

Poteva mancare, nella bacheca di un campione come Nesta, anche un trionfo con la maglia della Nazionale? Certo che no: anche se il trionfo mondiale fu agro-dolce per il difensore romano, che si infortunò nella fase a gironi e non potè giocare le partite ad eliminazione diretta…

5. Mondiale per club 2007

Di gol non ne segnava tanti, eppure Sandrino si tolse lo sfizio di entrare nel tabellino di una finale di Coppa del Mondo per Club. E’ successo a Yokohama, contro il Boca: Nesta segnò il gol del momentaneo 2-1 per il Milan. La gara finì poi 4-2 per i rossoneri, laureatisi campioni del mondo.