Non sempre vince il migliore: ecco i Palloni d’Oro ‘rubati’…

1) Sammer

Alex Del Piero avrebbe dovuto vincere a mani basse il Pallone d’Oro 1996 dopo aver trionfato in Champions con la Juventus e invece… La giuria nominata da France Football a Pinturicchio preferì l’anonimo Sammer, campione d’Europa con la Nazionale tedesca…

2) Belanov

Se il Pallone d’Oro assegnato a Sammer fece discutere, quello vinto da Igor Belanov dieci anni prima risultò addirittura inspiegabile! Il russo riuscì incredibilmente a spuntarla su Gary Lineker, capocannoniere ai Mondiali in Messico e Scarpa d’Oro 1986!

3) Blochin

Nel 1975 Oleh Blochin si aggiudica il Pallone d’Oro davanti a Franz Beckenbauer, ma con tutto il rispetto per l’ex attaccante della Dinamo Kiev, il livello dell’allora campionato sovietico non era minimamente paragonabile a quello di Serie A, Bundesliga, Liga e Premier!

4) Owen

Nel 2001 Michael Owen soffia il Pallone d’Oro a Raul e Kahn grazie ai tre trofei vinti con la maglia del Liverpool, tra i quali però non figurano nè la Premier nè la Champions! Una scelta, quella dei giudici di France Football, particolarmente penalizzante per il portierone tedesco, fresco campione d’Europa col Bayern Monaco! 

5) Modric

Strano che Modric si aggiudichi il Pallone d’Oro 2018 soffiandolo all’ex compagno di squadra Ronaldo, che con i suoi gol ha permesso al Real Madrid di alzare nel cielo di Kiev la terza Champions di fila… Più che un riconoscimento al valore e all’effettivo merito, sembra tanto un premio al peso politico del club di appartenenza: a buon intenditor, poche parole…