Fuoriquota ai Giochi Olimpici? A volte servono, altre invece…

1) Spagna

Si rivelò del tutto inutile l’apporto di Juan Mata e Javi Martinez alla causa della Nazionale Olimpica spagnola ai Giochi del 2012: i due, freschi campioni d’Europa con la Selecciòn dei grandi, naufragarono assieme ai più giovani compagni di squadra, subendo l’onta di una clamorosa eliminazione al primo turno!

2) Italia

Nel 1996, il trentenne Gianluca Pagliuca si unisce all’Under 23 azzurra che partecipa ai Giochi Atlanta, ma le mani sicure dell’allora portierone interista non bastano all’Italia per evitare una cocente eliminazione al primo turno!

3) Argentina

Qualunque fuoriquota peschi dal mazzo, l’Argentina pesca sempre bene: nel 1996 col veterano Simeone, nel 2004 con Heinze, Ayala e Kily Gonzalez, infine nel 2008 con Riquelme, Mascherano e Pareja, l’Under 23 albiceleste sale sul gradino più alto del podio con la medaglia d’oro al collo!

4) Brasile

Dopo una serie di delusioni, l’Under 23 brasiliana, che non era riuscita ad aggiudicarsi l’oro olimpico con veterani del calibro di Rivaldo, Aldair, Bebeto e Ronaldinho, sale sul gradino più alto del podio ai Giochi di Rio 2016 grazie al prezioso contributo dei fuoriquota Neymar e RenatoAugusto!

5) Uruguay

Con una coppia di fuoriquota come Suarez e Cavani, tutti credevano che l’Under 23 uruguagia avrebbe facilmente sbaragliato la concorrenza ai Giochi di Londra 2012, ma i pronostici sono fatti per essere smentiti: la Celeste, infatti, non riuscirà a superare neppure il primo turno!