Forse non ci crederete, ma le storie che stiamo per raccontarvi sono accadute davvero…

1) Zuppa di testicoli

Quando Spencer Prior firmò per il Cardiff, di certo non si aspettava che il club gallese lo obbligasse per contratto a mangiare testicoli di montone come rito di iniziazione: lui però non si tirò indietro e superò la prova, conquistandosi la fiducia di società, compagni e tifosi!

2) Il fossato 

Difficile tenere i curiosi lontano dal campo di allenamento: come fare? Semplice: basta scavare un fossato intorno al rettangolo di gioco per impedire ai ficcanaso di sbirciare e rubare i segreti del Loco Bielsa!

3) Le mannaie

Pareva destinato ad una brillante carriera, ma Marcus Bent ha disperso il proprio indiscutibile talento cedendo agli eccessi di una vita sregolata. L’abuso di cocaina ha finito inevitabilmente per sconvolgergli l’esistenza, alterando la sua percezione della realtà, come quella volta in cui credeva di essere accerchiato da nemici invisibili dai quali provò a difendersi con una mannaia, anzi due… Sentendosi minacciato, l’ex attaccante di Tottenham e Sunderland chiamò la polizia, ma accolse gli agenti giunti sul posto armato di coltelli, beccandosi un’incriminazione per tentato omicidio e finendo per questo in cella!

4) Il cartonato

Gli appassionati di cinema ricorderanno senz’altro il piccolo Kevin McCallister tenere a distanza i furfanti Harry e Marv col geniale trucchetto delle sagome di cartone dietro alle finestre per far credere che la casa fosse abitata dalla famiglia al gran completo! Beh, la stessa idea è balenata nella mente di Peter Crouch, che ha piazzato un suo cartonato ad altezza naturale dietro alle tende, per trarre in inganno i malintenzionati! Una soluzione semplice, ma estremamente efficace secondo il lungagnone inglese!

5) Maratona alla Play

Provate voi a svegliarvi di buon mattino dopo una notte passata a giocare alla PlayStation! Inevitabile quindi per Ousmane Dembelé dormire qualche ora in più e presentarsi in ritardo agli allenamenti: la dirigenza del Barcellona purtroppo per lui, però, non la prende bene e lo punisce infliggendogli una multa da 100.000 euro!