Non solo grandi allenatori, ma consumati attori di teatro! Avete mai fatto caso che molti allenatori del calcio nostrano sono diventati personaggi grazie ad alcuni particolari gesti? Vediamone insieme qualcuno…

1. Il sopracciglio di Ancelotti

Tre Champions in bacheca, ma non solo: ciò per cui Carlo Ancelotti passerà alla storia è (anche) il suo leggendario sopracciglio sinistro, spesso e volentieri accigliato nelle situazioni più impensabili…

2. L’orologio di Mazzarri

Ma quando finisce la partita? Walter Mazzarri se lo chiede spesso e volentieri e non fa nulla (ma proprio nulla) per nasconderlo agli arbitri!

3. Gli occhi spiritati di Spalletti

Che si vinca o che si perda, Luciano Spalletti sgranerà gli occhi come avesse visto un fantasma: è il suo modo di esorcizzare la tensione dei match più delicati!

4. ‘alma ‘alma di Allegri

Calma olimpica per Max Allegri. O, meglio, ‘alma, per dirlo alla livornese. L’allenatore della Juve passerà alla storia anche per la sua tranquillità e compostezza nel seguire le partite della sua squadra.

5. Le sobrie esultanze di Conte

Diverso l’atteggiamento di Antonio Conte, che esulta come un matto ad ogni gol dei suoi ragazzi. Che vestano la maglia del Bari, della Juve, della Nazionale, del Chelsea o dell’Inter poco importa: Antonio si immedesima totalmente nei colori che difende, e ogni gol è un piccolo show a bordocampo…