Non solo calciatori, anche santi: la fede accompagna il cammino di numerosi atleti, che grazie ad essa diventano migliori nella vita come in campo

1) Edinson Cavani

Calcio e fede viaggiano a braccetto sullo stesso binario per Edinson Cavani, devotissimo seguace degli Atleti di Cristo, che dopo ogni gol esulta abitualmente sfoggiando una maglia con la scritta I belong to Jesus.

2) Alisson Becker

Se i Reds di Jurgen Klopp sono riusciti nell’impresa di riportare la Champions a Liverpool, il merito va riconosciuto anche ad Alisson Becker, autore di parate davvero sensazionali! Il suo segreto? La fede in Dio, appiglio sicuro al quale aggrapparsi nei momenti più delicati!

3) Nicola Legrottaglie

Grazie alla conversione e al cammino di fede che di lì in avanti intraprende, Nicola Legrottaglie diviene un uomo ed un calciatore migliore: anche lui, come Cavani, appartiene a Gesù!

4) Ricardo Kakà

La propria devozione profonda Ricardo Kakà la mostrava in campo e fuori: nel primo caso alzando le braccia al cielo per ringraziare il Signore dopo ogni gol, nel secondo astenendosi dal sesso fino al matrimonio!

5) Taribo West

E’ così profondamente religioso Taribo West che per sedersi a tavola con lui e cominciare a mangiare, bisogna prima pregare per ore ed ore… Parola di Javier Zanetti:

Una sera invitò me e Ivan Zamorano per una cena. ‘Preghiamo un po’ e poi mangiamo’, ci disse. Erano le sette: le litanie andarono avanti fino a mezzanotte, quando finalmente potemmo metterci a tavola.