Non è mai banale, Zdenek Zeman. E nemmeno questa volta il boemo può esimersi dal regalarci titoli da prima pagina. Sì, perché nel suo intervento alla trasmissione radiofonica ‘Un Giorno da Pecora’, l’allenatore del Foggia prima prende le difese di Francesco Totti dalle bordate di Cassano, poi svela un curioso retroscena sul Presidente del consiglio dei ministri…



“Cassano? Sarà ricordato solo a Bari!”

Tra Totti e Zeman, del resto, c’è sempre stato un rapporto speciale. Ecco perché il boemo non ha dubbi nel prendere le parti del suo ex capitano:

Totti rimane sempre il simbolo della Roma. Si è visto anche domenica scorsa, quando c’era qualche coro contro e molti pro. Io quei cori. Comunque Totti sarà ricordato, io sto dalla sua parte . Ci si ricorderà di Cassano tra 20 anni? A Bari, forse



Quella volta con Draghi

Personaggio eclettico, Zeman non limita i suoi interessi al calcio. E, sollecitato dai conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, il boemo racconta un aneddoto che riguarda un suo incontro con il Presidente del consiglio Mario Draghi:

Una volta ho giocato a golf con Draghi: a quei tempi ero più forte io e infatti ho vinto!

Che sia giunta l’ora per una bella rivincita?