Ancora ai box per via dell’infortunio al crociato subito in Nazionale lo scorso settembre, Nicolò Zaniolo prova a bruciare le tappe e non vede l’ora di rimettersi in gioco, tanto in giallorosso, quanto in azzurro. Il nuovo anno potrebbe infatti rappresentare la rinascita di un calciatore fondamentale tanto per Fonseca, quanto per Mancini…



“Torno ad aprile!”

Zaniolo si era infortunato lo scorso 8 settembre nel corso della sfida di Nations League tra Olanda e Italia, vinta dagli azzurri. La diagnosi, purtroppo, non ha lasciato scampo al talento giallorosso: rottura del crociato anteriore del ginocchio sinistro. Subito operato, Zaniolo dovrebbe fare rientro in campo tra marzo e aprile: giusto in tempo per dare il proprio contributo per il finale di stagione della Roma e per l’Europeo con la maglia azzurra. Queste le sue parole circa i tempi di recupero:

Sto lavorando bene, non ho fretta di rientrare: ho una carriera davanti,non bisogna forzare, è in ballo la carriera. Dovrei tornare in campo al massimo ad aprile, in tempo per gli Europei



“Roma, perchè dovrei andarmene?”

Il rientro in campo, e poi? Dove sarà il futuro di Zaniolo? Se lo chiedono in tanti, a partire dai tifosi romanisti. Il centrocampista però non ha dubbi su quale sarà la maglia che indosserà il prossimo anno:

A Roma sto benissimo, squadra e società importante. Sono amato dai tifosi, io li amo e il club mi sostiene: non c’è motivo per cambiare aria