Ci siamo. Domenica 6 dicembre, alle ore 16:00, Marco Belinelli farà il suo esordio con la sua nuova squadra, ovvero la Virtus Bologna. Lo farà contro la Dinamo Sassari. Un ritorno atteso da tanto, tantissimo tempo…

Ritrovare il ritmo europeo

Marco Belinelli ha trascorso gli ultimi 13 anni a giocare nell’NBA. Ci ha vinto pure un titolo negli Stati Uniti (con i San Antonio Spurs del suo grande mito coach Gregg Popovich). Manca dall’Italia dalla stagione 2006/07 quando indossava la maglietta della Fortitudo Bologna). Insomma, è stato via tanto tempo. Avrà, quindi, bisogno di tempo per ritrovare il ritmo in campo (è fermo da diverso tempo) e, in particolare, il ritmo del basket europeo, decisamente differente rispetto a quello dell’NBA, soprattutto della regular season NBA. Tuttavia, i campioni sono tali perchè riescono a fare la differenza in qualsiasi modo. Marco Belinelli è una superstar. La Virtus Bologna ha investito tanto sul 34enne di San Giovanni in Persiceto (contratto triennale) e si aspetta che sia subito protagonista. Il desiderio della società delle V Nere è dare fastidio alla corazzata Olimpia Milano. Con il duo Belinelli-Teodosic tutto pare possibile…

La presenza di Milos Teodosic mi ha aiutato nella scelta. E’ una bella favola tornare a Bologna. Ho iniziato nelle giovanili della Virtus, ho esordito con loro. Poi la squadra purtroppo è fallita e ho cambiato. Torno in una grande organizzazione, in cui vedo persone cariche per fare bene e vincere. È questo che mi ha spinto a scegliere la Virtus

Una stella ambiziosa…

Marco Belinelli è sempre stato un giocatore ambizioso. Ha lottato contro tutto e tutti per affermarsi nell’NBA. Non si è mai tirato indietro davanti alle difficoltà. Ora è pronto per una nuova sfida, ovvero riportare la Virtus Bologna ai fasti di un tempo. Tra i tanti sogni che ha ancora nel cassetto, c’è anche quello di vincere l’Eurolega. Ambizioso per natura… Tutti avvisati, Marco Belinelli è tornato per essere assoluto protagonista, a partire dalla sua prima gara con le V Nere…