Al Milan era una riserva di lusso. Uno che oggi farebbe molto comodo. Jon Dahl Tomasson in rossonero ha trascorso 3 anni, segnando 35 gol in 114 partite e vincendo uno scudetto e una Champions: quella del 2003.

Miglior marcatore della Danimarca

Pupillo di Carlo Ancelotti, che lo impiegava spesso e volentieri per far rifiatare Shevchenko e Inzaghi, Jon Dahl Tomasson è rimasto nel cuore dei tifosi. Italiani e danesi. Con la maglia della sua nazionale ha segnato 52 gol ed è il miglior marcatore della storia, in coabitazione con Poul Nielsen.

La nuova carriera di allenatore

Dopo aver appeso i classici scarpini al chiodo nel 2011 ha preso il patentino di allenatore, ha guidato Roda ed Excelsior in Olanda e ha collaborato come assistente tecnico di Åge Hareide nella nazionale danese. Ora, è al suo primo incarico importante… a casa di Ibra!

Oggi allena a casa di… Ibra

Dal 10 gennaio 2020, Tomasson sarà l’allenatore del Malmö, città natale di Zlatan Ibrahimovic appena arrivato al Milan. Proprio in questi giorni, la statua del fortissimo centravanti svedese è stata abbattuta dopo che nell’ultimo mese aveva subito vari danneggiamenti (da quando Ibra ha acquistato quote societarie dei rivali dell’Hammarby)

https://twitter.com/Malmo_FF/status/1213795857142878210
Tomasson, nuovo allenatore del Malmö

Un aneddoto da ricordare

E pensare che Ibra e Tomasson si sono incrociati anche in campo e una volta andò molto bene al danese. Molti di voi ricorderanno il gol con cui Inzaghi firmò il 3-2 ai danni dell’Ajax che qualificò il Milan alla semifinale di Champions 2002/2003. Quel gol fu attibuito proprio a Tomasson…

Ricostruiamo l’azione: Sciabolata Maldini (Piccinini docet), Ambrosini spizza di testa, Inzaghi fa un pallonetto che supera il portiere dell’Ajax. La palla è praticamente già in rete, Inzaghi sta già esultando. Ma Tomasson ci mette lo zampino spingendola definitivamente nel sacco e “rubando” un gol al compagno.