Il rapporto tra Ruud Van Nistelrooy e Alex Ferguson era conflittuale al punto che l’ex centravanti olandese arrivò ad apostrofare il tecnico scozzese con l’appellativo di ‘maiale scozzese’…

In panca!

Voleva sempre giocare Ruud Van Nistelrooy, così quando Ferguson lo relega in panchina nella finale di Coppa di Lega, l’olandese perde le staffe e insulta il tecnico dal 1’ al 90’:

Quel giorno fu molto dura per entrambi. In panchina gliene ho dette di ogni tipo per tutto il match. Gli ho urlato contro con rabbia cieca. Se l’ho chiamato ‘maiale scozzese’? L’ho apostrofato in tanti modi quel giorno…

Scuse tardive

Ripensando al modo in cui aveva trattato Ferguson, Van Nistelrooy si pente e, spinto dalla moglie, prova a riallacciare i rapporti con Sir Alex, scusandosi con lui:

Ci pensavo da un po’, ne avevo parlato anche con mia moglie. Due o tre volte all’anno pensavo che era vergognoso il modo in cui era finita con Ferguson, volevo fare qualcosa. Gli mandai un messaggio per vedere se era disposto a parlare al telefono. Lui mi disse quando lo avrei trovato. Ci siamo sentiti, mi sono scusato e lui mi ha detto ‘ok, andiamo avanti, apprezzo le tue scuse, quando ci incontreremo di nuovo sarà tutto ok’. Per me è stato bello saperlo.