Dopo essere rientrato al Wolverhampton dopo il prestito alla Fiorentina, per Patrick Cutrone è già tempo di rifare le valigie: il club inglese, proprietario del suo cartellino, ha infatti trovato l’accordo con il Valencia per un prestito secco fino al termine della stagione. Una lunga tradizione, quella dei calciatori italiani che hanno giocato con la maglia dei Pipistrelli: ve li ricordate tutti?



La saga degli italiani a Valencia

  • Il primo fu Amedeo Carboni: l’ex terzino della Roma accettò nel 1997 la chiamata del Valencia, con cui restò nove anni vincendo praticamente tutto (due campionati, una Coppa di Spagna, una Coppa Uefa, una Supercoppa Europea) e chiudendo con 326 presenze all’attivo. Carboni in Spagna è considerata un’autentica leggenda, tanto che -dopo il ritiro- gli fu offerto anche l’incarico da direttore sportivo del club, incarico che ricoprì per un anno…

  • Nel 1998/99 Carboni ebbe un connazionale come compagno: si tratta di Cristiano Lucarelli, all’epoca astro nascente del calcio italiano e fresco vincitore dei Giochi del Mediterraneo del 1997. Lucarelli restò in Spagna un solo anno ma, a causa di un brutto infortunio, non riuscì ad esprimersi ai suoi livelli, decidendo di rientrare in Italia la stagione successiva.

  • Nel 2004 furono parecchi i calciatori italiani a trasferirsi sull’altra sponda del Mediterraneo: dalla Lazio arrivarono Stefano Fiore e Bernardo Corradi (come risarcimento dell’affare Mendieta), mentre da Juventus e Bologna arrivarono Marco Di Vaio ed Emiliano Moretti. Tecnico della formazione valenciana? Claudio Ranieri, italianissimo anche lui!

  • Ciccio Tavano arrivò invece a Valencia nel 2006, dopo una grande stagione da 19 reti con la maglia dell’Empoli. La sua esperienza in Spagna durò però appena qualche mese, visto che -finito ai margini della rosa- a gennaio scelse di rientrare in Italia, dove vestì la maglia della Roma.


  • Fece invece molto bene a Valencia Simone Zaza, che in un anno e mezzo a Valencia tra il gennaio 2017 e il giugno 2018 segnò quasi 20 gol e vinse anche -a settembre 2017- il premio di Mvp del mese della Liga.

  • Dopo essere scivolato indietro nelle gerarchie di Fonseca, l’ex capitano della Roma Alessandro Florenzi ha scelto Florenzi per ritrovare forma e condizione: 12 presenze in Liga prima di una nuova avventura, questa volta in Francia tra le fila del Psg…

  • C’è però un altro italiano tutt’ora presente nella rosa del Valencia: stiamo parlando di Cristiano Piccini, toscano classe 1992 arrivato in Spagna nel 2018 e rientrato in questa sessione di mercato dopo il prestito all’Atalanta.

Copy: Davdzn