Tutti contro Kane: piovono critiche sul centravanti inglese, ancora a secco dopo due partite…

Keane vs Kane

Ne ha per tutti, Roy Keane, anche per Harry Kane, apparso irriconoscibile nelle prime due uscite dell’Inghilterra agli Europei, forse distratto dalle voci di mercato che lo vorrebbero in procinto di lasciare il Tottenham:

Ha detto che vuole andarsene dagli Spurs e forse questo lo ha distratto. Può essere qualcosa che ti toglie energie, pensare di voler cambiare squadra o di voler parlare con un altro club. Non aiuta. E non sembra in forma, pare imballato. Non sembra in grado di raggiungere la sua velocità ed è sui talloni tutto il tempo. Se l’Inghilterra vuole competere in questi Europei c’è bisogno che la sua stella faccia il massimo. Abbiamo visto Lukaku e De Bruyne fare meraviglie, così come Ronaldo. E Kane non è al massimo. Ma sono contento che Gareth lo abbia sostituito, perchè c’è gente che dice che Kane non si può togliere, perchè è la stella, il calciatore principale. Ma se non giochi, vieni cambiato, punto. Rashford ha dato un po’ più di energia. Ma non abbastanza.

Souness vs Kane

Anche Greame Souness non lesina critiche al centravanti inglese, lontano anni luce dal bomber implacabile che tutti conoscevano:

I difensori scozzesi hanno avuto una serata facile, Kane sembrava l’ombra del giocatore che è. E sono due partite che diciamo che sembra sulle gambe, che gli manca l’entusiasmo. So che un centravanti per il 90 per cento del tempo conta sui passaggi che riceve e lui dal centrocampo non ha molto aiuto, la mediana non funziona. Ma Kane non sembra lui, è stanco e pensa a un grande trasferimento in estate. Deve svegliarsi, è l’unico calciatore dell’Inghilterra che a questi livelli segna con regolarità. E se in questo torneo non lo fa, la squadra non andrà lontano. E a parte lui, il calcio non mi sembra che stia tornando a casa. Non visto come stanno giocando.