Incredibile ma vero. L’Olimpia Milano, dopo un inizio di 2021 da sballo (10 vittorie consecutive), ha perso, in casa, contro Trieste. Un campanello d’allarme o un semplice incidente di percorso?

Coach Messina non fa drammi

Il K.O. con Trieste al Forum è la seconda sconfitta stagionale, in campionato, per i biancorossi (primo passo falso, sempre in casa, con Brindisi). La Pallacanestro Trieste ha messo a referto ben 100 punti. Mai Milano aveva subito così tanti punti in regular season quest’anno (e parliamo della miglior difesa del torneo). Uno stop che, tuttavia, non spaventa più di tanto coach Ettore Messina…

Eravamo senza energie fisiche e mentali dopo un mese durissimo. La perdita di Vlado Micov è stata la degna conclusione di una serata storta. Tutto questo non deve togliere nulla ai meriti di Trieste, che è venuta qui ha difeso bene, ha mosso benissimo la palla e tirato con grandi percentuali di realizzazione, per cui se anche avessimo avuto più energie e maggiore profondità di roster probabilmente avrebbe vinto lo stesso per come ha giocato. Per noi è una sconfitta interna, alla quale dovremo rimediare vincendo in trasferta. Ma al momento pensiamo solo alla prossima partita che è quella di EuroLeague in Francia e sarà un’altra partita dura, vedremo con chi riusciremo a giocarla

Problema infortuni…

Coach Ettore Messina è, invece, preoccupato per i tanti infortuni che stanno condizionando la squadra. Contro Trieste si è fatto male Vlado Micov (problema alla caviglia) e pure Sergio Rodriguez ha accusato un problema alla mano. Pur essendo una squadra con un roster profondo, l’Olimpia non può permettersi di giocare sempre senza alcuni dei suoi assi… Vuotare l’infermeria è fondamentale per coach Ettore Messina… Visti i tanti impegni, meglio poter contare su tutti gli elementi!