Una beffa tremenda. Anche a ripensarci oggi, a distanza di vent’anni, la finale degli Europei del 2000 tra Francia e Italia suscita ancora un ricordo amaro per tutti i tifosi della Nazionale. Passati in vantaggio con Delvecchio nella ripresa, gli azzurri di Zoff prima sono stati raggiunti in pieno recupero dal pari di Wiltord, quindi beffati ai supplementari dal Golden gol di Trezeguet.

Il ricordo di Trezeguet

E proprio il man of the match di quella finale è stato raggiunto dai microfoni del sito ufficiale dell’Uefa per rivivere i suoi ricordi a 20 anni dal gol più importante della sua carriera:

Pires era fresco, è stato lui l’artefice di tutto. È arrivato sul fondo e ha fatto partire un cross: tenete presente che a quella velocità non è facile crossare. Io ho cercato di farmi vedere il più possibile e non c’è molto altro da dire. Toldo è andato da una parte, la palla dall’altra. È stata una follia, l’idea di attaccare a testa bassa… ed è stato un gol stupendo.