A soli 19 anni, Jannik Sinner è già uno dei giovani tennisti più interessanti dell’intero circuito ATP. Al Roland Garros, l’azzurro sta lasciando tutti a bocca aperta. Record e paragoni si sprecano…

Primo 2001 nella Top50…

Conquistando i quarti di finale al Roland Garros, Jannik Sinner si è aggiudicato un posto nella Top50… Battendo il N.7 Alexander Zverev, jannik Sinner è diventato l’azzurro più giovane di sempre ad entrare nei primi 50 del mondo. Ma non solo… L’ultimo ad entrare nei magnifici otto a Parigi alla sua prima partecipazione era stato un certo Rafa Nadal (2005). Ma la corsa di Jannik Sinner è appena cominciata. Sta iniziando a prendere sempre più confidenza con i propri mezzi e, gara dopo gara, sta diventando sempre più forte mentalmente. Se ne sono accorti tutti nel match che l’ha consacrato a livello internazionale contro Alexander Zverev… E ora, sul suo cammino, c’è un certo Rafa Nadal…

Quando giochi con questi giocatori l’importante è entrare con l’atteggiamento giusto. Io mi aspetto una bella partita, so già più o meno quale palla mi arriverà e sono contento di giocare con lui in un torneo, poi vedremo

Dove può arrivare?

L’Italia del tennis sta vivendo un momento di grande rilancio. Tanti gli azzurri che stanno portando il nostro Paese ai vertici del tennis mondiale. Matteo Berrettini è l’attuale asso azzurro, Fabio Fognini è sempre in prima linea ma, secondo tanti addetti ai lavori, Jannik Sinner è un predestinato. C’è chi è certo che, entro la fine dell’anno, sarà tra i Top10 del mondo. Il suo entourage lo sta facendo crescere “un passo alla volta”. I grandi risultati che sta ottenendo sono figli di un grande talento ma anche di una preparazione fisica e mentale degna di un top player. L’Italia ringrazia. E il bello deve ancora venire…