Luis Suárez stanco della Liga? Il diretto interessato risponde così…

Il tempo è tiranno!

Il tempo passa per tutti, anche per Luis Suárez, che a 37 anni non ha intenzione di smettere, ma deve fare i conti col suo fisico e per questo pensa ad un futuro in un campionato meno logorante della Liga:

Preferisco evitare il momento in cui la critica mi inchioderà perché non riesco ad essere scattante come prima o perché non riesco più a segnare. La mia idea è di continuare a giocare a calcio ad un livello compatibile con quella che sarà la mia condizione fisica. Credo di potermi continuare a godermi la carriera senza la pressione che c’è in Sudamerica. Ecco perché non escludo gli Stati Uniti o l’Oriente o qualsiasi campionato che mi possa permettere di divertirmi a 37 anni.

No way home

Se da un lato El Pistolero lascia intendere che potrebbe presto cambiare aria, dall’altro chiarisce che non tornerà a giocare in Sudamerica:

Ho lavorato tantissimo per mantenere questa forma fisica e non voglio lasciare un ricordo compromesso dagli anni che passano. Se decidessi di tornare a giocare in Sudamerica la gente si aspetterebbe troppo da me. Avrebbe richieste che potrei accontentare se avessi 27 o al massimo 30 anni. E non potrò essere a quel livello.