Il campionato del Milan ricomincia da Marassi: c’è infatti la Sampdoria sul cammino dei rossoneri, attesi dalla sfida del Monday Night, con fischio d’inizio alle 20.45. Quella contro i blucerchiati sarà l’occasione per testare lo stato di forma degli undici di Pioli, che si preparano per una stagione importante: quella del ritorno in Champions League dopo 7 anni di attesa. Il Diavolo, finalmente, torna a casa!



Le statistiche di Sampdoria-Milan

  • Sono 63 i precedenti tra Sampdoria e Milan giocati a Marassi: 25 i successi del Milan, a fronte di 19 pareggi e 19 vittorie blucerchiate.
  • Complessivamente, le sfide in serie A tra Sampdoria e Milan sono 127: avanti nel bilancio i rossoneri con 65 vittorie a 30, mentre i pareggi sono 31.
  • Il Milan ha vinto 2 delle ultime 3 sfide giocate a Marassi ed è riuscito solo una volta a battere i blucerchiati in trasferta per almeno tre gare di fila, nel 1968 (quattro vittorie complessive).
  • Sampdoria e Milan non pareggiano al Ferraris in Serie A dal novembre 2014 (2-2): da allora due successi blucerchiati e quattro per i rossoneri.
  • Il Milan ha perso quattro delle ultime cinque gare d’esordio stagionale in Serie A in trasferta (una sola vittoria), dopo una striscia di 14 match da imbattuto fuori casa (10 vittorie e 4 pareggi).
  • Il Milan ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime cinque partite di campionato, l’ultima volta che ha registrato almeno sei clean sheet di fila in Serie A risale al febbraio 1994.
  • Il Milan ha vinto 16 trasferte nello scorso campionato, stabilendo il nuovo record di successi esterni in una singola stagione di Serie A, superando l’Inter del 2006/07 (15 vittorie).
  • La miglior vittoria del Milan a Marassi contro la Samp è lo 0-5 del 31/10/2007: in quell’occasione segnarono Kakà, Gilardino (doppietta), Gourcouff e Seedorf.


Il punto in casa Milan

In attesa di Ibra, Pioli affida le sorti dell’attacco ad Olivier Giroud. Il bomber francese, all’esordio assoluto in serie A, ha messo a segno tre reti nel pre-campionato, trovando la via del gol sia all’esordio assoluto contro il Nizza che contro il Panathinaikos a Trieste (doppietta). Assente anche Kessie, in mezzo al campo ci sarà spazio per Sandro Tonali: il numero 8 rossonero farà coppia con Bennacer davanti alla difesa. Grande attesa anche per l’esordio di Mike Maignan: il portiere campione di Francia in carica non ha subito reti su azione nel corso dell’estate e proverà a mantenere la porta inviolata anche a Marassi. Solo panchina, almeno inizialmente, per Alessandro Florenzi, l’ultimo arrivo del mercato rossonero: l’ex giallorosso, che in conferenza stampa si è dichiarato pronto a ricoprire più ruoli a seconda delle esigenze di Pioli, sarà l’arma in più dei rossoneri a gara in corso.