Mohamed Salah guarda al futuro: il fuoriclasse egiziano vedrà scadere il proprio contratto con il Liverpool nel 2023 e pone le sue condizioni per rimanere ai Reds. Le parti troveranno l’accordo per un prolungamento che farebbe felici i tifosi, spaventati all’idea di un possibile addio’



“Dipende solo dal Liverpool”

Salah si smarca, come solo lui sa fare, dalla pressione di stampa e tifosi e si dichiara pronto a firmare un nuovo accordo, a patto però che il Liverpool sia pronto a riconoscergli le sue richieste (si parla di 500mila sterlina a settimana, quasi 28 milioni di euro all’anno). Queste le parole dell’egiziano, impegnato con la sua Nazionale in Coppa d’Africa, ai microfoni di GQ:

Voglio restare, ma spetta a loro decidere. Sanno cosa sto chiedendo e non è una cifra pazzesca. Conosco bene il club dove sono stato per 5 anni. Amo i tifosi e loro amano me. Ma il club sa cosa mi aspetto



Dubbi sul futuro

E anche se il tecnico Jürgen Klopp minimizza la crisi, il futuro di Salah potrebbe davvero essere lontano da Liverpool: l’attaccante egiziano starebbe pensando di lanciarsi in una nuova sfida, come confermato anche da alcuni compagni di Nazionale. Manchester City e Real Madrid sono alla finestra: il contratto di Salah con i Reds scadrà nel 2023 e se la fumata bianca per il rinnovo dovesse tardare, in men che non si dica si scatenerebbe una vera e propria asta. E, a quel punto, per il Liverpool sarà davvero difficile trattenere il proprio gioiello…