Nessuno come lui: Radomir Antic è stato sin qui l’unico tecnico a guidare Real, Atletico e Barça… Ripercorriamo le tappe più significative della sua carriera nel giorno dell’ultimo addio…

Real Madrid

Il 22 marzo 1991, Radomir Antic subentra sulla panchina del Real Madrid per le ultime 12 giornate di campionato e conduce la squadra al terzo posto, che vale la partecipazione alla Coppa Uefa. La stagione successiva comincia bene, ma nonostante un vantaggio di 7 punti in classifica sul Barcellona, il tecnico serbo viene esonerato il 27 gennaio 1992 e sostituito da Leo Beenhakker.

Atletico Madrid

Dopo un paio di stagioni alla guida del Real Oviedo, Antic torna a Madrid, questa volta sulla panchina dell’Atletico, riuscendo a centrare l’accoppiata Liga-Copa del Rey al primo tentativo! Un’autentica impresa quella realizzata dal tecnico serbo, capace di sbaragliare la più quotata concorrenza, riportando i Colchoneros alla vittoria in campionato a distanza di 19 anni dall’ultimo trionfo!

3) Barcellona

Il 31 gennaio 2003, Radomir Antic viene chiamato dal Barcellona in sostituzione dell’esonarato Van Gaal, che gli lascia in eredità una squadra al quindicesimo posto nella Liga, ma ancora in piena corsa in Champions League: la campagna europea blaugrana terminerà ai quarti per mano della Juventus, mentre in campionato il tecnico serbo riuscirà a centrare il sesto posto, valido per la Coppa Uefa, ma insufficiente per guadagnarsi la conferma.

Antic sonriente durante la sesion