Quando il sorteggio degli ottavi di Champions, lo scorso 14 dicembre, ha abbinato all’Atalanta i 13 volte campioni del Real Madrid, più di qualcuno dalle parti di Bergamo deve aver pensato che il percorso in coppa della Dea fosse ormai vicino alla fine. Oggi, oltre due mesi dopo, in casa nerazzurra si respira un certo ottimismo dovuto anche allo stato di salute dei Galacticos



Zizou, quante assenze!

E’ infatti clamorosa la lista dei calciatori del Real che non saranno a disposizione di Zidane per la trasferta del Gewiss Stadium: l’ultimo in ordine di tempo è il bomber Karim Benzema, che si aggiunge ai vari Hazard, Rodrygo, Valverde, Odriozola, Militao e ai lungodegenti Sergio Ramos, Marcelo e Carvajal. Praticamente un undici completo (e che undici!) di assenti che potrebbe costare caro ai Blancos, visto e considerato che la Dea, nella scorsa edizione della Champions, ha eliminato il Valencia ed è stata ad un passo dalla semifinale, perdendo solo nel recupero contro il PSG. Quest’anno, Gasperini e i suoi ragazzi hanno già espugnato Anfield Road, il tempio del Liverpool, ed eliminato l’Ajax nel girone.



“Attaccheremo anche il Real!”

Intanto Gasperini, vero e proprio artefice del miracolo orobico, dopo il 4-2 ottenuto dalla Dea contro il Napoli in campionato ha voluto ribadire che la sua squadra non snaturerà la propria vocazione offensiva, nemmeno contro il Real:

La qualificazione si giocherà su due gare e vorremmo andare a Madrid ed essere ancora in corsa. Non ci snatureremo, ma bisogna avere attenzione per la qualità e la forza dell’avversario. Il Real Madrid non ha bisogno di tante occasioni per segnare. Noi dovremo cercare di non snaturarci per fare gol. Non solo difendere