Quando smetterà Ibra? Presto per dirlo, a quarant’anni suonati, lo svedese non pensa al ritiro:

Non ho fissato una data per smettere, voglio continuare il più a lungo possibile e non pensare a quando finirà. Si impara qualcosa di nuovo ogni giorno, conosco sempre meglio il mio corpo ogni giorno che passa. Ma mentre il mio corpo invecchia, la mia testa diventa più giovane e ho un aspetto migliore.

Il tempo passa, anche per Zlatan

Il tempo scorre inesorabile anche per Zlatan Ibrahimovic, che a quarant’anni deve ascoltare il suo fisico e gestirlo nel modo migliore per scongiurare lunghi stop:

Tutti vorremmo sempre giocare, ma devo trovare il giusto equilibrio considerando gli infortuni che ho avuto. La scorsa stagione ho avuto più infortuni del solito. Dopo i 30 anni ho capito che il dolore non scompare, ma si sposta. Quello che è cambiato rispetto al passato è che ho un fisioterapista che mi segue 24 ore su 24 in Italia, al Milan. Non appena avverto qualcosa, cerco di prendermene cura subito.