Correva l’anno 2006: di rientro dalla Germania dopo l’eliminazione subita per mano del Portogallo nei quarti di finale del Mondiale tedesco, la Nazionale inglese visse un autentico incubo… Così Rio Ferdinand racconta di quando si credeva ormai spacciato, convinto che l’aeromobile a bordo del quale viaggiava coi suoi compagni di sarebbe schiantato:

Il peggior volo che si possa immaginare. Abbiamo beccato un tempo terribile e pensavamo tutti che saremmo morti. Piangevamo disperati. Io ero seduto vicino a Rooney e a Gerrard con le loro mogli e tutti quanti urlavano. Erano turbolenze mai viste. Una cosa assurda, i bagagli volavano e le persone venivano sballottate, nessuno capiva cosa stesse succedendo.

Panico a bordo!

Credeva fosse la fine, mai come quella volta Ferdinand vide la morte tanto vicina, piangendo in preda al panico, impotente:

Sì, ho pensato che fosse la fine. Specialmente perchè ho guardato in faccia le hostess. Puoi sempre cercare di capire quanto sia grave la situazione dalle loro espressioni, quindi ho dato loro uno sguardo e le ho viste sedute al loro posto, impietrite. E stavano evidentemente pensando ‘c***o, siamo fregati’. Di solito sono molto calmo in situazioni del genere, ma dopo aver visto le hostess sono andato nel panico.