Incredibile, ma vero: si può perdere una partita per il colore dei capelli! Quando la tinta li schiarisce troppo, l’alterazione cromatica così ottenuta costa la sconfitta a tavolino…

È accaduto in Cina

Una regola discutibile, ma ferrea: chi partecipa ai campionati universitari di calcio in Cina, non può tingersi i capelli prima delle partite, pena la squalifica! È quanto accaduto alle ragazze dell’ateneo di Fuzhou, le cui chiome sono risultate troppo chiare per gli standard ammessi: si è cercato di ovviare prontamente al problema, acquistando una tintura all’ultimo istante, ma il colore ottenuto non era abbastanza nero e le giocatrici in fallo sono così state escluse dal match! 

Regole bizzarre!

Il divieto di tingere i capelli non è l’unico previsto dal regolamento dei campionati universitari cinesi: tra gli altri, quello di tatuarsi, sfoggiare acconciature strane e portare ogni sorta di accessorio!