E’ stato un 2020 difficile, a livello calcistico e non solo: eppure, nonostante la situazione globale, sul calciomercato molte squadre non hanno badato a spese. Anche in Italia, dove -secondo quanto comunicato dalla Fifa con il Global Transfer Market Report– sono stati messi a punto due dei tre acquisti più cari dell’anno. Scopriamo insieme la top 5 dei trasferimenti più cari del 2020



I 5 trasferimenti più cari

  1. RUBEN DIAS (65 milioni di €)
    Roccioso difensore centrale, Ruben Dias è il quinto acquisto più caro del 2020, essendo passato in estate dal Benfica al Manchester City per 65 milioni di euro. Una spesa importante, non c’è dubbio, ma che è riuscita a blindare la difesa di Guardiola, che oggi è la meno battuta della Premier…

  2. BRUNO FERNANDES (68 milioni di €)
    Un altro portoghese, un altro giocatore che ha letteralmente cambiato le sorti della sua squadra. Stiamo parlando di Bruno Fernandes, tra gli artefici della tanto attesa rinascita del Manchester United di Solskjaer: già 11, in 18 partite, le reti messe a segno dall’ex centrocampista dello Sporting, un valore aggiunto per i Red Devils!

  3. VICTOR OSIMHEN (70 milioni di €)
    Terzo posto per il nigeriano Osimhen, fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva del Napoli: un talento che però, fino a questo momento, non è ancora riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale, anche a causa di qualche infortunio di troppo. Ma i tifosi partenopei non vedono l’ora di rivederlo presto esultare con la maglia azzurra!

  4. ARTHUR MELO (72 milioni di €)
    Seconda piazza per l’ex blaugrana Arthur Melo, passato in estate alla Juventus per la cifra record di 72 milioni di €, un’operazione legata a doppio filo al passaggio al Barcellona di Miralem Pjanic.

  5. KAI HAVERTZ (80 milioni di €)
    Ma il gradino più alto del podio va al Chelsea di Roman Abramovč, che ha messo sul piatto 100 milioni di euro complessivi (80 più 20 di bonus) per aggiudicarsi il giovane Havertz, classe 1999 talento emergente del calcio tedesco.