Sono trascorsi anni ormai da quando Toni Kroos ha lasciato il Bayern, ma perché il centrocampista tedesco ha rotto col club bavarese?

Questione di opinioni

Fu Uli Hoeness a mettere alla porta Kroos, rispedendo al mittente la richiesta di rinnovo del centrocampista, giudicata folle dall’allora dirigente del Bayern:

Il signor Hoeness è venuto da me e mi ha detto che quello che il mio procuratore stava chiedendo era assurdo. Io gli ho risposto: ‘Questa potrebbe essere la vostra opinione. Ma questo è quello che chiediamo e non è solo il mio consigliere a farlo’.

Valori di mercato

Stando a quanto riferito dal suo agente, Kroos chiedeva al Bayern una cifra in linea con i valori di mercato dell’epoca, cifra che il club bavarese però non era disposto a mettere sul piatto al contrario del Real Madrid:

Abbiamo un ottimo rapporto con lui. Ma la conversazione è stata molta emotiva quando gli abbiamo detto cosa avremmo voluto dopo la Coppa del Mondo. Era come fare un testa a testa al telefono. Con le nostre richieste Toni non sarebbe stato tra i calciatori più pagati del Bayern. Anzi, non sarebbe neanche entrato tra i primi cinque. Era semplicemente una richiesta a normali valori di mercato.