Segnare direttamente da calcio d’angolo è raro, soltanto in pochi ci sono riusciti: a quando risale il primo gol dalla bandierina e perché si chiama ‘Olimpico’?

Una vita fa

Il primo a riuscire nell’impresa di segnare direttamente da calcio d’angolo fu un argentino nel lontano 1924, una vita fa… Il 2 ottobre di quell’anno, la Selección albiceleste sfidava l’Uruguay fresco campione olimpico in amichevole: era appena scoccato il 15’ quando Cesàreo Onzari infilò il pallone nella porta avversaria dalla bandierina, realizzando il primo gol ‘Olimpico’ della storia del calcio! Quella rete siglata da corner venne chiamata così perché all’epoca il campionato del Mondo non esisteva ancora e la manifestazione internazionale più prestigiosa era appunto l’Olimpiade…

L’antefatto

E pensare che appena qualche mese addietro quel gol non sarebbe stato convalidato: Onzari poté segnare quella rete direttamente da corner poiché, per fortuna sua e di tutti, il regolamento era stato modificato nel giugno 1924… Prima di allora, era considerato fallo quando il pallone, calciato dalla bandierina, varcava la linea di porta senza alcuna deviazione successiva… 

Solo una volta ai Mondiali

Il primo e sinora unico gol da corner nella storia dei Mondiali lo realizzò Marcos Col nel ‘62 in Cile nella gara tra Colombia ed Unione Sovietica, superando il leggendario Lev Yashin direttamente dalla bandierina! 

Piedino di Fata

Famoso per i suoi folti baffi e la sua abilità nel trovare il gol direttamente dalla bandierina, Palanca ha realizzato ben 13 centri da calcio d’angolo, di cui uno nella storica vittoria del Catanzaro in casa della Roma il 4 marzo 1979, gara nella quale Piedino di Fata, questo il suo soprannome, mise a segno una straordianaria tripletta!