Perché Beckham lasciò lo United? Colpa di Ferguson…

Amore e odio

Era come un figlio per me. Lo conosco da quando aveva 12 anni. Voleva diventare un campione e ci è riuscito. Era un ragazzo davvero meraviglioso, ma David è stato l’unico calciatore che ho allenato che ha deciso di diventare famoso anche al di fuori del mondo del calcio. Nella sua ultima stagione con noi sapevamo bene che non si impegnava più come prima e che era in contatto col Real Madrid. Credo che anche l’incontro con la sua attuale moglie, Victoria Adams, abbia contribuito a cambiarlo. 

La resa dei conti

La tensione tra Lo Spice Boy e Sir Alex raggiunse il culmine nel 2013 dopo una sconfitta dello United per mano dell’Arsenal in FA Cup:

Dopo la sconfitta in Fa Cup contro l’Arsenal nel 2003, lo rimproverai negli spogliatoi per il suo impegno e lui, come al solito in quel periodo, rispose sprezzante alle mie critiche. Era un po’ distante da me e fra di noi c’erano in terra degli scarpini. Io mi avvicinai a lui e nel farlo diedi un calcio a uno scarpino che finì sul suo volto, proprio vicino al suo occhio.

O lui o me!

David pensava di essere più grande e importante di Alex Ferguson, di questo non avevo alcun dubbio, e il tecnico non può permettersi di perdere autorità nella squadra, così decisi che Beckham doveva andarsene.