Mesut Özil è tornato a casa, a 32 anni suonati. Il centrocampista tedesco (ma turco di terza generazione) ha infatti scelto di proseguire la propria carriera nel Paese a cui sono legate le sue origini, scegliendo di accasarsi al Fenerbahçe, la squadra del cuore sua, di suo padre e di suo nonno.

“E’ la mia squadra del cuore”

Campione del Mondo nel 2014 con la nazionale tedesca, Özil era in rotta da mesi con l’Arsenal, con cui non è mai sceso in campo nella stagione in corso. Di qui la decisione di trasferirsi nella sessione di gennaio, quando è arrivata l’offerta del Fenerbahçe:

Sono eccitatissimo, perché Dio mi ha dato la possibilità di vestire la maglia del Fenerbahce. E’ la mia squadra del cuore, lo farò con passione e orgoglio e darò tutto per questo club



Tre anni e mezzo di contratto

Secondo quanto riportano i media turchi, Özil e il Fener si sono accordati per un contratto di tre anni e mezzo a 5 milioni di euro a stagione (2,5 milioni per la seconda parte del campionato in corso). Il giocatore, già sbarcato a Istanbul con un aereo privato, assisterà alla gara dei nuovi compagni contro l’Ankaragucu. E, questa volta, lo farà da tifoso speciale.


Copy: Hazem Sayed