L’Italia c’è e ora deve pensare in grande. Imbattuta da ben 30 partite, dopo aver passato il girone a punteggio pieno e senza gol subiti, la formazione di Roberto Mancini è considerata ora come una delle possibili sorprese per la vittoria finale e Marco Verratti non si nasconde: il centrocampista del PSG pensa in grande, e dopo aver conquistato qualcosa come 27 trofei con il club, ora vuole la prima medaglia con la maglia della Nazionale…



“Giusto pensare in grande”

Alla vigilia della sfida contro l’Austria, valida per gli ottavi di finale dell’Europeo, Verratti fa il punto della situazione in casa azzurra ai microfoni del sito dell’Uefa:

Ora bisogna pensare in grande. Contro l’Austria sarà una partita molto difficile, ma noi dovremo giocare sempre nello stesso modo, con la stessa cattiveria, la stessa voglia, lo stesso coraggio: in questo modo penso che potremo fare una grande partita e in futuro qualcosa di straordinario. Certo più si va avanti più cresce la pressione, ora iniziano le gare da ‘dentro o fuori’, bisogna allora mantenere serenità, entusiasmo e continuare così

Dopo aver saltato le prime due gare de girone per un infortunio rimediato nel finale di stagione, Verratti è tornato alla grande contro il Galles: ora Mancini ha un’opzione in più per il centrocampo. Contro l’Austria sarà ballottaggio Verratti-Locatelli per una maglia da titolare: la sensazione è che, su chiunque ricada la scelta del Mancio, possiamo dormire sonni tranquilli. Eccome.

Copy: RenderDude