L’Olimpia torna nuovamente in campo. Si gioca a Cremona con l’obiettivo di vincere la 14esima gara in campionato (su 15 disputate).

Altra sfida da dominare…

L’Olimpia sta spazzando via ogni avversario. Sia in campionato che in Eurolega, la squadra di coach Ettore Messina non ha pietà per nessun avversario. Oggi si chiude, con la sfida a Cremona, il girone d’andata della Serie A. L’obiettivo è di chiudere con il record di 14-1, già conseguito nelle stagioni 1985/86 e 2018/19. La gara avrebbe dovuto svolgersi due settimane fa, ma con l’Olimpia bloccata in Spagna dal maltempo e il conseguente blocco del traffico aereo è stata rinviata. Milano ovviamente ha già giocato nel girone di ritorno, domenica scorsa, contro Reggio Emilia. La gara di Cremona determina di fatto un altro “doppio turno” dopo quello passato tutto di EuroLeague e prima di quello della settimana ventura, che verrà giocato interamente a Milano contro Olympiacos e Zenit San Pietroburgo. Coach Ettore Messina ha un altro obiettivo nella sfida odierna…

Dovremo gestire le energie perché da un po’ di tempo in pratica giochiamo ogni due giorni e siamo alla vigilia di una partita molto importante di EuroLeague con il Bayern Monaco. Però ci teniamo a vincere per conservare il primato in classifica con un buon margine sulle avversarie

Partita particolare per Biligha

Paul Biligha (che contro Reggio Emilia è andato per la prima volta in stagione in doppia cifra) ha giocato a Cremona per due stagioni dal 2015 al 2017 con 64 presenze di cui 32 in quintetto. Sarà una gara speciale per il lungo biancorosso… Considerate le idee di coach Ettore Messina (intenzionato a preservare più titolari possibili), è molto probabile che Paul Biligha, come tanti altri solitamente impiegati con il contagocce nelle gare che contano, abbiano tanto spazio a Cremona. L’importante sarà farsi trovare pronti…