Un tempo, pagare il prezzo del cartellino sul trasferimento di un allenatore sarebbe stato semplicemente inconcepibile. Un conto offrire l’indennizzo per la risoluzione anticipata del contratto di un calciatore, altro corrispondere una cifra anche per il trasferimento di un tecnico. In queste ore fa parecchio rumore la scelta del Bayern Monaco di indennizzare il Lipsia per liberare Julian Nagelsmann e portarlo nella squadra dei suoi sogni: i bavaresi hanno dovuto mettere sul piatto ben 25 milioni di euro, una cifra record per quanto riguarda il mercato allenatori. Scopriamo insieme altri casi famosi di allenatori che hanno cambiato panchina a fronte di un corrispettivo economico



Allenatori…acquistati!

  • JOSE’ MOURINHO
    Nel contratto tra José Mourinho e l’Inter, il Presidente Moratti fece inserire una speciale clausola che prevedeva un possibile divorzio unilaterale solo a fronte di un corrispettivo di 16 milioni di euro. Poi però, dopo la vittoria del Triplete, il numero uno nerazzurro pare ammorbidì la sua posizione, e Mourinho sposò così la causa del Real.
  • ANDRE’ VILLAS BOAS
    Dallo Special One allo Special Two: per aggiudicarsi l’erede di Mourinho, il Chelsea di Abramovich dovette necessariamente indennizzare il Porto con un assegno da ben 15 milioni di euro. Non esattamente un affare, visto come sono poi andate le cose…
  • RONALD KOEMAN
    L’estate scorsa, il Barcellona ha deciso di puntare tutto su Rambo Koeman, all’epoca allenatore dell’Olanda. La federazione Oranje, per liberare i proprio c.t. a pochi mesi dall’Europeo, ha preteso (e ottenuto) un risarcimento di circa 5 milioni di euro.
  • MAURIZIO SARRI
    Ancora una volta il Chelsea protagonista di un indennizzo: 8 i milioni di euro versati nelle casse del Napoli del Presidente Aurelio De Laurentiis per avere il nulla osta a trattare con Maurizio Sarri nell’estate del 2018!
  • JULIAN NAGELSMANN
    Strano ma vero, ma Nagelsmann era già stato al centro di una trattativa tra club: era il 2019 quando il Lipsia a sua volta pagò, nello specifico 5 milioni di euro, per strappare l’allenatore all’Hoffenheim