Gli amici si vedono nel momento del bisogno: sarà per questo che, dopo Rino Gattuso, anche Fabio Cannavaro -capitano della spedizione azzurra al Mondiale 2006- ha voluto dare il suo personalissimo ‘in bocca al lupo’ all’ex compagno Andrea Pirlo, in procinto di cominciare la sua esperienza da allenatore sulla panchina della Juventus



“Mo’ so ca**i tuoi…”

Il primo, come detto, fu Gattuso. Neanche il tempo di indossare per la prima volta la tuta d’ordinanza, che per Pirlo è già arrivato il momento dei consigli da parte dei suoi vecchi amici. In particolare l’ex compagno di centrocampo al Milan e in Nazionale ha voluto mettere subito in chiaro le cose:

Cosa ne penso di Pirlo allenatore? Che ora sono ca**i suoi. Beato lui che comincia subito con la Juventus. Questo è un mestiere difficile: non basta aver fatto una grande carriera, bisogna studiare e lavorare, si dorme poco. A lui faccio un grande in bocca al lupo. 



Cannavaro rincara la dose

Ci pensa poi Cannavaro a rincarare la dose. L’ex Capitano azzurro, campione di Cina alla guida del Guangzhou, svela il suo pensiero sull’ingaggio di Pirlo da parte della Juventus sulle colonne del Corriere dello Sport:

A Pirlo ho mandato subito una serie di messaggi, tra cui l’ultimo, nel quale gli ho scritto: ha ragione Rino Gattuso, mo’ so c…i tuoi. Mi aspetto all’inizio curiosita’, forse anche benevolenza, ma alla quinta partita, uscirà da questa zona protetta e finirà per ritrovarsi accerchiato dalle difficoltà che vive ogni allenatore. Attenzione: siamo al cospetto di un ragazzo intelligentissimo, che ha una visione gia’ fatta del calcio. Saprà gestire ed allenare, non ci sono dubbi, e si ritrovera’ la Juventus di fianco. Ma gli verranno chiesti risultati. E anche in fretta

Parola di Capitano.