Il segreto di Manuel Neuer? Il coraggio! Che si tratti di Cristiano Ronaldo o di qualunque altro avversario, il portiere del Bayern lo affronta sempre senza paura, da uomo ancor prima che da calciatore:

La differenza è che io conosco Cristiano Ronaldo molto meglio degli altri grazie ai nostri tantissimi duelli. Non è che penso ‘oh, arriva Ronaldo, che paura’. Non fraintendetemi, non è che mi faccia piacere trovarmi in situazioni simili, perchè come prima cosa penso sempre alla squadra, ma se mi posso mettere la prova, voglio farlo.

Libero aggiunto

Nel calcio moderno anche il ruolo del portiere si è evoluto e Manuel Neuer rappresenta forse la miglior incarnazione dell’estremo difensore odierno, una sorta di libero aggiunto che aiuta i compagni a sbrogliare le matasse più intricate:

Dicono sempre che il centravanti sia il primo difensore, quindi credo che al giorno d’oggi il portiere debba essere il primo attaccante. Il mio lavoro è controllare lo spazio dietro la difesa e il fatto che io praticamente faccia risparmiare energie ai miei compagni è uno degli aspetti positivi di questa cosa.