Dusan Vlahovic e la Fiorentina sono sempre più lontani. Le parole del Presidente viola Rocco Commisso hanno sancito la fine di una trattativa che ha tormentato i sonni dei tifosi gigliati per tutta l’estate: da allora è calato un silenzio che ha di fatto sancito la rottura definitiva tra le parti, come ha confermato oggi l’entourage del calciatore serbo…



“Rinnovo? Nessuna intenzione”

L’agenzia International Sports Office a cui Vlahovic ha affidato la sua procura, ha fatto sapere ai microfoni del sito FirenzeViola.it che la trattativa risulta al momento interrotta:

Dusan non firmerà alcun rinnovo con la Fiorentina. uest’estate avevamo portato alla Fiorentina un’offerta da 60 milioni più bonus, tra noi e il club acquirente c’era già l’accordo, ma il presidente Commisso non ha voluto sentire ragioni. Rocco ha risposto dicendoci che Vlahovic è come un figlio per lui, che non lo avrebbe venduto in nessun modo e che avrebbe fatto di tutto per rinnovargli il contratto. Non abbiamo alcuna intenzione di metterci a negoziare il rinnovo con la Fiorentina, ecco perché non parliamo né con voi giornalisti né con la società



Commisso: “Così non è giusto”

Il Presidente viola Commisso, dal palco del “Business of Sport US Summit” promosso e organizzato dal Financial Times, ha però protestato, puntando il dito contro lo strapotere dei procuratori nel calcio di oggi:

La cosa non sostenibile è che i costi dei trasferimenti e le commissioni ai procuratori ti fanno rischiare di perdere un calciatore a zero. Come è successo al Milan con Donnarumma e potrebbe succedere anche alla Fiorentina con Vlahovic. Noi gli abbiamo dato la possibilità di mettersi in mostra in campo, di giocare titolare. Ha segnato 20 gol e ora abbiamo dei problemi per quanto riguarda il rinnovo del contratto. Devono esserci delle regole chiare. Non possono esserci contratti di cinque anni, che alla fine non sono realmente di cinque anni perché al terzo anno viene già rinegoziato. Chiedono sempre più soldi. I procuratori vengono pagati di più, perché convincono i giocatori a cambiare squadra ogni tre anni

La Fiorentina aveva recapitato all’entourage del giocatore un’offerta da 4 milioni di euro più bonus a stagione fino al 2025 ma, di fronte all’ennesimo rifiuto, ha interrotto le trattative per il rinnovo. Per Vlahovic ora si prospetta una cessione, che potrebbe arrivare già nel mercato di gennaio.