Kevin Garnett è stato uno dei giocatori più intriganti e speciali di tutta la storia dell’NBA. Il suo soprannome, ovvero The Big Ticket (Il Bigliettone) lo ha accompagnato per tutta la carriera ma c’è molto altro attorno al Campione del Mondo NBA con i Boston Celtics…

Una carriera sempre di corsa…

Nato a Greenville, in Carolina del Sud, il 19 maggio 1976, ha frequentato la Mauldin High School. Dopo un anno alla Farragut Academy, Kevin Karnett ha deciso di “saltare” il college e rendersi eleggibile al Draft NBA del 1995 dove viene scelto, con la chiamata N.5, dai Minnesota Timberwolves. L’impatto di The Revolution, altro suo soprannome, sull’NBA è di quelli importanti. Cresce di stagione in stagione, fino a conquistare il titolo di MVP della Regular Season nel 2003/04. Tante soddisfazioni personali ma, ai play-off, non riesce a portare Minnesota fino in fondo…

Il passaggio ai Boston Celtics…

Nell’estate del 2007, KD passa ai Boston Celtics (in cambio di sette giocatori, record nella storia NBA per uno “scambio”). Con i biancoverdi fa l’ultimo salto di qualità. Insieme a Paul Pierce e Ray Allen, trascina i Celtics al titolo NBA nella stagione 2007/08 (primo titolo per Boston dopo 22 anni di attesa). Il successo arriva ai danni dei LA Lakers (4-2). E’ la consacrazione del talento di Kevin Garnett…

Credo che per ritenersi il migliore è necessario giocare e allenarsi in quanto tale. Se chiedevo ai miei compagni di fare cose non necessariamente abituali, come tuffarsi per terra per prendere un pallone, dovevano prima vederlo fare. Più di ogni altra cosa mi piace dire di essere stato un grande compagno di squadra, e questo significa molto per me

L’ingresso nella Hall of Fame

Recentemente Kevin Garnett è stato inserito nella Hall of Fame NBA, diventando così immortale. Il giusto riconoscimento per una superstar che, oltre ad essere stato MVP della Regular Season e aver vinto l’anello NBA, ha partecipato a 15 edizioni dell’All Star Game. Ma KD ha ancora tanti sogni. Uno? Vuole riportare l’NBA a Seattle. Con The Big Ticket tutto è possibile…